image_pdfimage_print

PROFILO DEL VINO

HALCONERO IRPINIA AGLIANICO DOC PASSITO

Espressione dell’appassimento tradizionale di grappoli di Aglianico; a novembre si avvia naturalmente in pianta il processo di appassimento, che si protrae per circa 45 giorni, fino a raggiungere una forte concentrazione di tutti quei caratteri che rendono grande il vitigno Aglianico.

DENOMINAZIONE
Irpinia Aglianico DOC Passito.

VITIGNO
Aglianico 100%.

VIGNETO E TERRENO
La parte alta della tenuta di Montemarano ha un’esposizione a Sud-Est e un profilo del suolo argilloso – calcareo con forte presenza di scheletro.
L’altitudine è di 600 m s.l.m. e il sistema di allevamento delle vigne è la spalliera con potatura a cordone speronato con una densità d’impianto di 4.000 ceppi/ettaro e una resa di circa 50 q di uva fresca e circa 30 q di uva appassita/ettaro.

ETA’ DEL VIGNETO
20 anni.

PERIODO E SISTEMA DI RACCOLTA
Novembre, raccolta manuale.

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO
Circa 12 mesi in barriques e 24 mesi in bottiglia.

CARATTERI SENSORIALI

IL COLORE
Rosso porpora quasi impenetrabile.
IL PROFUMO
Caratterizzato da un profilo intenso, con note di frutti rossi maturi, confettura, spezie e sfumature balsamiche
IL SAPORE
Avvolgente, elegante e persistente.

ABBINAMENTI
Antipasti

  • Formaggi cremosi come crescenza e stracchino.

Primi piatti

  • Salse delicate ai formaggi e frutta secca come noci, nocciole, mandorle e pinoli.

Secondi piatti

  • Formaggi maturi come Roquefort e Gorgonzola.

 

ATTITUDINE ALL’INVECCHIAMENTO
25 anni e oltre.
TEMPERATURA DI SERVIZIO
18 °C

 

 

 

LA TENUTA

Rappresenta un sito storico nella produzione del Taurasi, situato nella zona più a sud dell’areale a DOCG. La tenuta riveste un ruolo importante per la coltivazione delle uve Aglianico del Radici Taurasi DOCG e in particolare per la Riserva.
Nella parte più elevata della tenuta, ove si raggiungono 650 metri di altitudine, si riscontrano condizioni climatiche singolari, che consentono di avviare le uve a processi di appassimento su pianta. Nascono così, grazie a un programma di ricerca sviluppato in azienda, due vini passiti da uve Aglianico, entrambi all’interno del disciplinare Irpinia DOC, unici per caratteri nel territorio. Il primo, Halconero, scaturisce dall’appassimento tradizionale di grappoli di Aglianico. Il secondo, Anthéres, è invece il frutto di un processo di appassimento con sviluppo di muffa nobile negli acini di Aglianico. Questi due vini hanno consentito di scoprire e approfondire profili sensoriali finora inesplorati per questa varietà.

Montemarano

Estensione della tenuta: 14 ettari
Suolo: argilloso con buon tenore in sostanza organica e pietrisco calcareo
Vitigni: Aglianico
Densità di impianto (ceppi/ha): 4.000
Sistema di allevamento: cordone speronato
Esposizione: Sud-Est
Altitudine: da 500 a 650 m s.l.m.

PASSITI