image_pdfimage_print

PROFILO DEL VINO

LACRIMAROSA IRPINIA ROSATO DOC

Frutto di un grande territorio, quello irpino, fortemente vocato alla produzione di Aglianico. È da quest’uva che nasce il Lacrimarosa, dopo una spremitura dolcissima dei grappoli così da colorare solo debolmente il succo e dare un prodotto naturalmente chiaro e dall’esaltante spettro aromatico.

DENOMINAZIONE
Irpinia Rosato DOC

VITIGNO
Aglianico 100%

VIGNETO E TERRENO
Lapìo, con esposizione a Sud-Ovest e Pietradefusi, con esposizione a Nord-Ovest. Argilloso-calcareo con presenza di scheletro. Altitudine media di 400 m s.l.m. Sistema di allevamento a spalliera con potatura a cordone speronato. Densità di impianto media di 3.000 ceppi/ha. Resa di circa 70 q/ha e 2,3 kg/ceppo.

ETA’ DEL VIGNETO
15 anni

PERIODO E SISTEMA DI RACCOLTA
Metà ottobre. Raccolta manuale

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO
Vinificazione classica in rosato in serbatoi di acciaio a temperatura controllata.
Affinamento di almeno un mese in bottiglia.

CARATTERI SENSORIALI

IL COLORE
Rosa tenue.
IL PROFUMO
Bouquet delicato, intensamente fruttato, con ricordi di pesca bianca, peonia, fragola, lampone e prugne.
IL SAPORE
Morbido con fragranti note aromatiche di fragoline di bosco. Esaltante retrogusto di pesca.

ABBINAMENTI
Antipasti

  • Antipasti all’italiana, mozzarella, salumi e formaggi freschi o poco stagionati.

Primi piatti

  • Pasta asciutta, risotti delicati.

Secondi piatti

  • Carni bianche e zuppe a base di pesce.

 

ATTITUDINE ALL’INVECCHIAMENTO
30 anni e oltre
TEMPERATURA DI SERVIZIO
12-13 °C

 

 

LA TENUTA

Nelle tenute di Lapìo e Pietradefusi l’Aglianico, a testimonianza della sua grande versatilità, si cimenta nella produzione del Lacrimarosa Irpinia Rosato DOC.
La scelta di tali siti si deve alle caratteristiche dei terreni, che presentano una matrice argillosa più marcata rispetto ad altre proprietà aziendali dedicate all’allevamento dell’Aglianico. Ciò predispone i vigneti a minore stress idrico e alla gestione di pareti vegetative più rigogliose, consentendo di ottenere uve con maggior carica aromatica, tali da soddisfare al meglio le aspettative riposte in questo vino, profumato ed elegante. Le uve Aglianico allevate su queste morbide colline mostrano un profilo suadente e composto, bilanciato tra gradazione alcolica e acidità. Una grande ricchezza di minerali caratterizza questi suoli e rende il frutto particolarmente espressivo nelle note aromatiche, in grado di esprimere un vino rosato con prerogative di freschezza e delicatezza.

Pietradefusi

Estensione della tenuta: 3 ettari
Suolo: franco-argilloso ricco di minerali con buon tenore di sostanza organica.
Vitigni: Aglianico
Densità di impianto (ceppi/ha): 3.000
Sistema di allevamento: cordone speronato
Esposizione: Nord-Ovest
Altitudine: 350 m s.l.m.

Lapio

Estensione della tenuta: 11 ettari
Suolo: argilloso calcareo ricco di scheletro.
Vitigni: Fiano di Avellino e Aglianico
Densità di impianto (ceppi/ha): 3.000
Sistema di allevamento: cordone speronato (Aglianico) e guyot (Fiano)
Esposizione: Sud-Ovest
Altitudine: 400 m s.l.m.

CRU